Lettera della Mailing List Histria al Presidente della Repubblica
Roma 6 gennaio 2001

 
 
     Egregio Signor Presidente, siamo la "Mailing List Histria", un gruppo di discussione nato su Internet nell'aprile 2000 con lo scopo di salvaguardare, diffondere e valorizzare il patrimonio storico e lo specifico culturale istriano, fiumano e dalmata di carattere italiano, che è parte integrante della storia della nostra Nazione, senza per questo indulgere in anacronistici irredentismi.

Questa associazione aggrega, senza alcun legame di partito, esuli, giovani discendenti, italiani non istriani oltre ad appartenenti alla "Comunità degli Italiani" tuttora residenti in Istria, Fiume e Dalmazia. L'eterogeneità del nostro gruppo, che oscilla sulle sessanta persone, fa sì che le discussioni e le proposte alle quali ogni giorno da vita su Internet, costituiscono una sana e grande palestra che mette a confronto le idee ed i pareri più diversi su questo tema solitamente misconosciuto e poco trattato dai mass media nazionali.

Abbiamo sentito la necessità di scriverLe, vista la sua sensibilità per le vicende della nostra Comunità Nazionale attualmente residente nella regione istriana ora divisa fra gli stati di Slovenia e Croazia e Italia (i comuni di Muggia e San Dorligo della Valle), perchè riteniamo indispensabile, per completare pienamente quel processo di maturazione che il nostro Paese ha faticosamente compiuto a partire dal dopoguerra, affrontare serenamente, e una volta per tutte, una delle sue pagine più drammatiche, quella che a ragione può definirsi la "Tragedia Istriana".

Per noi è essenziale portate a sua conoscenza le nostre iniziative perchè la riteniamo, per la sua autorevolezza personale e per l'alta carica istituzionale da Lei ricoperta, l'unica in grado di rompere quella coltre di silenzio che fino ad oggi ha velato le appassionanti e dolorose vicende del Confine Orientale d'Italia.

La prima cosa su cui richiamiamo la sua attenzione è la chiara, completa e imparziale trattazione nei testi scolastici di tutta la storia di queste travagliate regioni di frontiera, con le sue luci e le sue ombre affinchè quanto promesso dall'allora Ministro della Pubblica Istruzione, On. Berlinguer diventi finalmente una realtà. Il dramma vissuto dalle popolazioni giuliane, fiumane e dalmate deve partecipare all'effettiva e completa costruzione della Memoria Storica del popolo Italiano.

Gli italiani devono inoltre prendere coscienza che esiste al di fuori dei nostri attuali confini politici, una regione che è stata popolata, ma lo è tuttora, anche da loro connazionali (circa 35.000 senza contare i numerosi mistilingui e i simpatizzanti) i quali hanno dato un contributo fondamentale alla storia, alla cultura ed al progresso della regione stessa.

Non possiamo però ignorare che, vivendo in un tempo in cui la grande comunicazione la fa da padrone, questa storia oltre che dai libri, dovrebbe essere presa in considerazione anche da televisione e carta stampata raccontando la storia passata di queste terre e dando maggiore spazio in cronaca alle vicende del presente come ad esempio la recente approvazione da parte del parlamento Croato della legge relativa al bilinguismo integrale o sull'Insegnamento Scolastico.

Non si capisce come una simile storia, che contiene in sé migliaia di spunti per reportages, approfondimenti, dibattiti e perché no film o spettacoli teatrali stenti, anzi non riesca, a trovare lo spazio che merita sui nostri mezzi di informazione. Uno dei nostri scopi è fare sì che i nostri connazionali che vivono in Istria a Fiume e in Dalmazia si sentano, Italiani a tutti gli effetti, pur nel rispetto degli stati nazionali di Croazia e Slovenia e delle loro tradizioni e della loro nobile e secolare cultura di matrice istroveneta ed istriota che deve essere comunque tutelata.

Siamo consapevoli che un cambiamento della legge 2/91, relativa alla concessione della Cittadinanza Italiana, volta a concedere questo status anche ai connazionali nati dopo la firma del Trattato di Pace di Parigi (febbraio '47), cioè in pratica a tutte le forze giovani della nostra Minoranza, sarebbe un immenso segnale politico per dimostrare la vicinanza e l'affetto che il popolo italiano nutre ancora verso questi suoi fratelli di oltreconfine.

Lei che è il Presidente di tutti gli italiani, potrebbe spendere una parola in favore di coloro che italiani sono e si sono sempre battuti con forza per rimanerlo pur non facendo più parte dello stato italiano da 55 anni. Inoltre in un contesto di aperture e di integrazione europea che inizia a volgere il suo guardo ad est, l'attenzione non può non cadere principalmente su Slovenia e Croazia. La minoranza italiana potrebbe costituire un valido e concreto ponte per consentire un più rapido e indolore ingresso dei due stati nelle strutture dell'Unione Europea e garantire una maggiore stabilità all'area Balcanica alla quale l'Italia è naturalmente orientata.

In un contesto di integrazione europea non possiamo però dimenticare che con i due stati vicini restano aperti ancora alcuni contenziosi uno dei quali rimane l'annoso problema quello dei cosiddetti "beni abbandonati". Anche in questo caso noi vorremmo che lei si ponesse da garante per vigilare sul negoziato diplomatico onde arrivare alla restituzione dei beni agli esuli tutte le volte in cui essi siano stati illegalmente sottratti e nel caso in cui oggi non siano sorretti da possesso di buona fede o, qualora ciò non sia attuabile assicurare finalmente un equo indennizzo.

Inoltre sempre a livello diplomatico sarebbe auspicabile che i due stati e soprattutto la Croazia, eliminino le anacronistiche restrizioni all'acquisto di beni immobili, consentendo così il ritorno a tutti gli esuli che vogliano tornare a vivere nella terra che li ha visti nascere, ma anche ai loro discendenti che sarebbero in grado di contribuire allo sviluppo socio economico della regione e rinnovare con nuova linfa lo specifico culturale e storico italiano che ha sempre contraddistinto l'Istria e che oggi più che mai rischia di scomparire.

Sono obiettivi forse ambiziosi ma doverosi come l'eliminazione della vergognosa discriminazione a cui vengono sottoposti gli italiani dell'Istria che vengono a studiare in Italia,i quali vengono equiparati in toto agli extracomunitari. Come dicevamo gli obiettivi sono tanti, ma è tanta anche la voglia che noi (che sia chiaro siamo un gruppo di "volontari" ) abbiamo di perseguirli un passo alla volta, e ci è sembrato doveroso farli conoscere a Lei che è il nostro Presidente.

Siamo confidenti che, con il suo autorevole avallo, almeno alcuni dei nostri scopi possano tradursi in effettiva realtà. Infine ci permetta di rivolgerLe un appello concreto. In tutta l'Isola di Cherso-Lussino non esiste una istituzione scolastica italiana; il nostro sogno è che Lei possa divenire il Patrocinatore di un'azione volta a costruire almeno un asilo italiano nella città di Lussinpiccolo, il quale possa ergersi a prima pietra per la rinascita culturale delle circa mille persone che nell'isola si dichiarano italiane.

Il suo patrocinio ci aprirebbe le porte di giornali e televisioni, nonché di persone interessate ad appoggiare anche finanziariamente questo progetto. Non vogliamo dilungarci ulteriormente raccontandole quelle che in 6 mesi di vita sono state le nostre idee e iniziative (tante) e i nostri risultati (invero inferiori), ma se Lei stesso se ne volesse rendere conto può visitare il nostro sito, che con il contributo di tutti siamo riusciti a creare a questo indirizzo:

                                                                   http://digilander.iol.it/histria/  (ora www.mlhistria.it)

        Sicuri che Lei leggerà benevolmente la nostra missiva e grati per una sua cortese risposta Le porgiamo

Distinti Saluti


 
 Elenco sottoscrittori

 
Sandro Sambi - Portorose Slo 
Axel Famiglini - Cesenatico (Fc) Ita 
Ondina Lusa - Portorose Slo 
Gianclaudio de Angelini - Roma Ita 
Icilio Degiovanni - Santa Maria Imbaro (Ch) Ita 
Mauro Mereghetti - Milano Ita 
Sergio Mereghetti - Milano Ita 
Luca Mereghetti - Milano Ita 
Claudia Magistrelli - Milano Ita 
Diego Viganò - Milano Ita 
Fabio Alberici - Milano Ita 
Corrado Diodà - Milano Ita 
Lorenzo Muttoni - Mozzate (Co) Ita 
Giovanni Magistrelli - Milano Ita 
Carolina Airaghi - Milano Ita 
Michele Marini - Darzo di Storo (Tn) Ita 
Maria Luisa Botteri - Monte Compatri Ita 
Loredana Grimalda - Torino Ita 
Renzo Marini - Darzo di Storo (Tn) Ita 
Elisabetta Lanzi - Darzo di Storo (Tn) Ita 
Annalisa Marini - Darzo di Storo (Tn) Ita 
Alex Marini - Darzo di Storo (Tn) Ita 
Andrea Marini - Darzo di Storo (Tn) Ita 
Raffaella Pellizzari - Ponte Caffaro (Bs) Ita 
Diego Bonardi - Idro (Bs) Ita 
Davide Dall'Oca - Goito (Mn) Ita 
Rossana Lanzi  - Idro (Bs) Ita 
Gabriele Cagni - Casteln. Nei Monti (Re) Ita 
Nicola Beltrami - Darzo di Storo (Tn) Ita 
Sonia Rigutto - Toronto  Can 
Alberto Bonardi - Idro (Bs) Ita 
Laura Maccani - Storo (Tn) Ita 
Antonio Beltrami - Darzo di Storo (Tn) Ita 
Davide La Fornara - Ponte Caffaro (Bs) Ita 
Loris Osualdella - Saronno (Va) Ita 
Caterina Beltrami - Lavenone (Bs) Ita 
Alfredo Beltrami - Lavenone (Bs) Ita 
Nicola Zorzi Ponte - Caffaro (Bs) Ita 
Mauro Muzzini - Casteln. Nei Monti (Re) Ita 
Laura Capelli - Baitoni (Tn) Ita 
Albina Magistrelli - Milano Ita 
Marcello Baldi - Milano Ita 
Stefano Stringari - Milano Ita 
Laura Colico - Milano Ita 
Fernanda Friso - Novara Ita 
Danilo Delzotto - Novara Ita 
Ivan Delzotto - Novara Ita 
Andrea Delzotto - Novara Ita 
Louise Belulovich - New York  Usa 
Ferruccio Casalinga - Genova Ita 
Chiara Sirk  - Bologna Ita 
Alberto Spinelli - Bologna Ita 
Annamaria Deotto - Bologna Ita 
Arezzo Paliaga - Pisa Ita 
Giovanni Zanatti - Cesenatico Ita 
Anna Maria Zanetti - Cesenatico Ita 
Leopoldo Bari - Pisa Ita 
Maria Luisa Boselli - Mezzana (Pi) Ita 
Paolo Mariani - Pisa Ita 
Marco Reati - Pisa Ita 
Alessandra Reati - Pisa Ita 
Aldo Reati - Pisa Ita 
Lucia Piccioni - Pisa Ita 
Emilio Reati - San Pietroburgo Rus 
Maurizio Brizzi - Bologna Ita 
Marcello Brizzi - Bologna Ita 
Maria Cristina - Brizzi Pesci Bologna Ita 
Marco Pesci - Bologna Ita 
Giuliana Pittoni - Zanellato Maintal Ger 
Nikola Ruzicic Kessler - Washington usa
Marco Chiapin - Canzo (Co) Ita 
Diego Damiani - Cinisello Balsamo (Mi) Ita 
Barbara Gardoni - Milano Ita 
Massimo Rabboni - Vicenza Ita 
Francesco Barral - Genova Ita 
Matteo Dattoma - Gorgonzola (Mi) Ita 
Mario Demetlica - Adelaide Aus 
Paolina Demetlica - Adelaide Aus 
Giovanni Demetlica - Adelaide Aus 
Maxine Demetlica - Adelaide Aus 
Carina Demetlica - Adelaide Aus 
Valter Demetlica - Adelaide Aus 
Sarah Demetlica - Adelaide Aus 
Teresa Demetlica - Adelaide Aus 
Sime Fabris - Adelaide Aus 
Ida Fabris - Adelaide Aus 
Guido Mechis - Adelaide Aus 
Anna Mechis - Adelaide Aus 
Simone Mechis - Adelaide Aus 
Alex Mechis - Adelaide Aus 
Celso Bottos - Adelaide Aus 
Roberto Travan - Torino Ita 
Fabrizio Travan - Torino Ita 
Giuseppe Travan - Monfalcone (Go) Ita 
Francesco Travan - Monfalcone (Go) Ita 
Anna Preziosa - Monfalcone (Go) Ita 
Patrizia Zanon - Torino Ita 
Elisabetta Marcovich - Trieste Ita 
Andrea Clementoni - Pesaro Ita 
Egidio Grimalda - Torino Ita 
Aldo Antonazzi - Torino Ita 
Renato Antonazzi - Monfalcone (Go) Ita 
Giulio Antonazzi - Cuneo Ita 
Narciso Antonazzi - Alessandria Ita 
Valerio Grimalda - Torino Ita 
Fortunato Mussoni - Rimini  Ita 
Sergio Zanfabro - Moncalieri (To) Ita 
Carmela Grimalda - Torino Ita 
Marcella Antonazzi - Torino Ita 
Guglielmina Covacci - Torino Ita 
Graziella Arbulla - Torino Ita 
Erica Grimalda - Torino Ita 
Liliana Grimalda - Ciriè (To) Ita 
Rosetta Zanfabro - Torino Ita 
Lucia Zanfabro - Torino Ita 
Giuseppina Zanfabro - Torino Ita 
Maria Rita Zanfabro - Torino Ita 
Valentina Picariello - Milano Ita 
Vito Albino - Roma Ita 
Sergio Finelli - Bologna Ita 
Dante Beltrami - Darzo di Storo (Tn) Ita
Lorenzo Peli - Brescia Ita 
Cristian Sturdà - Lecce Ita 
Pino Peschechera - Melboune  Aus 
Emanuela Quintè  - Trezzano sul Naviglio (Mi) Ita 
Carlo Ventura - Novara Ita 
Silvia Ghira - Novara Ita 
Claudio Neri - Reggio Calabria Ita 
Luigi Defrancesca - Milano Ita 
Enrica Rizzotti Novara Ita 
Francesco Covelli - Licciana Nardi (Ms) Ita 
Laila Scalese - Licciana  Nardi (Ms) Ita 
Silva Franceschini - Pisa Ita 
Massimo Teodorani - Cesena (Fc) Ita 
Marino Corsi - Lucca Ita 
Isolina Pera - Lucca Ita 
Vittorio Corsi - Carrara Ita 
Margherita Corsi - Carrara Ita 
Ida Battelino - Pisa Ita 
Andrea De Simone - San Giorgio a Cremano (Na) Ita 
Enrico Ciavattone - Pisa Ita 
Maria Palumbo - Pisa Ita 
Elio Cannarella - Cascina (Pi) Ita 
Giovanni Venturelli - Pontedera (Pi) Ita 
Maria Visintini - Livorno Ita 
Vittorio Boselli - Samboseto di Busseto (Pr) Ita 
Mariuccia Sorsi - Marina di Carrara (Ms) Ita 
Matteo Gianni - Bienate (Mi) Ita 
Michela Vichi - Pesaro Ita 
Silvia Fiorini - Ancona Ita 
Andrea Pavan - Venezia Ita 
Walter Cnapich - Torino Ita 
Giulia Cnapich - Torino Ita 
Gabriella Fornaresio - Torino Ita 
Alberto Vecchiato - Padova Ita 
Ingrid Dimino  - Sordio (Lo) Ita 
Giovanni Testa  - Gorle (Bg) Ita 
Bruno Dagri - Adelaide Aus 
Alma Dagri - Adelaide Aus 
Aurelio Flego - Adelaide Aus 
Dragiza Flego - Adelaide Aus 
Mario Flego - Adelaide Aus 
Liria Flego - Adelaide Aus 
Claudio Nesich - Adelaide Aus 
Bruna Nesich - Adelaide Aus 
Emilio Crivici - Adelaide Aus 
Lina Crivici - Adelaide Aus 
Lino Zandel - Adelaide Aus 
Angelo Coren - Adelaide Aus 
Fiorella Coren - Adelaide Aus 
Giuseppe Corani - Adelaide Aus 
Gina Corani - Adelaide Aus 
Giuseppe Costessi - Adelaide Aus 
Emilia Costessi - Adelaide Aus 
Attilio Pinelli - Adelaide Aus 
Mario Sincovich - Adelaide Aus 
Iva Vincherlich - Adelaide Aus 
Gianna Celia - Adelaide Aus 
Salvatore Montanari - Adelaide Aus 
Flora Montanari - Adelaide Aus 
Aldo Gobo - Adelaide Aus 
Miriana Gobo - Adelaide Aus 
Giordano Hrvatin - Adelaide Aus 
Angela Hrvatin - Adelaide Aus 
Alen Zakula - Adelaide Aus 
Rina Zakula - Adelaide Aus 
Alviro Zoch - Adelaide Aus 
Pietro Zuliani - Adelaide Aus 
Aldo Mechis - Adelaide Aus 
Teresa Mechis - Adelaide Aus 
Sasha Mechis - Adelaide Aus 
Melissa Mechis - Adelaide Aus 
Jason Demetlica - Adelaide Aus 
Eugenio Millevoi - Cliffside Park Usa 
Anna Balducci - San Casciano Val di Pesa (Fi) Ita 
Claudio Marchesi - Padova Ita 
Roberto Marchesi - Padova Ita 
Massimo Mossini - Milano Ita
Lionello Calochira - Genova Ita 
Giorgio Calochira - Torino Ita 
Alessandro Cerboncini - Gozzano (No) Ita 
Ettore Antonio D'Argento - Racale (Le) Ita 
Giovanni Vedovato - Venezia Ita 
Antonello Zazzu - Soncino (Cr) Ita 
Paolo Casali - New York Usa 
Luca Solari - Milano Ita 
Giorgio Paliaga - Sesto Calende (Va) Ita 
Antonio Arnanno Zelo - Buon Persico (Lo) Ita 
Dorrit Pekny - Gozzano (No) Ita 
Vittorio Corbisieri - Milano Ita 
Giovanni Radossi - Rovigno d'Istria Cro 
Andrea Pasquino - Milano Ita 
Vincenzo Lorefice - Avola (Sr) Ita 
Cinzia Copello - Leive (Ge) Ita 
Stelio Codia - Busto Arsizio (Va) Ita 
Maria Elena Brunetti - Gozzano (No) Ita 
Luigi Calcia - Gozzano (No) Ita 
Roberto Orsi - Pescia (Pt) Ita 
Alberto Onori - Pescia (Pt) Ita 
Stefano Onori - Pescia (Pt) Ita 
Valeria Bonacchi - Pescia (Pt) Ita 
Daniela Radicchi - Pescia (Pt) Ita 
Francesca Salvi - Rovigno d'Istria Cro 
Alma Salvi - Rovigno d'Istria Cro 
Cristian Salvi - Rovigno d'Istria Cro 
Raffaele Ballore - Nuoro Ita 
Andrea Azzinari - Genova Ita 
Graziano Zanella - S. Lucia Piave (Tv) Ita 
Roberta Belulovich - New York Usa 
Giampiero Famiglini - Cesenatico (Fc) Ita 
Alida Gasparini - Roma Ita 
Roberto Umberto Codnich - Canberra Aus 
Bruna Vergani - Milano Ita 
Olga Milotti - Pola Cro 
Nelida Milani - Pola Cro 
Giorgio Botteri - Napoli Ita 
Alessandro Dotti - Mantova Ita 
Vittorio Rosso - Trieste Ita 
Cinzia Armani - Toronto  Can 
Stefano Rizzardi - Darzo di Storo (Tn) Ita 
Stefano Pittarello - Mestre (Ve) Ita 

Lettera inviata per conto della Mailing List Histria da:


   Gianclaudio de Angelini   
e-mail arupinum@iol.it
http://www.arupinum.it

 
 
Indietro