Primavera
Estate
Autunno
Inverno
Nuove
Risonanze ZEN
 


Inverno

 
 

 
 
 
Alba invernale
Tra le azzurrine vette
Pigra rimane.
              

              



Impigliato tra
Gl'invernali rimorsi
Gelo nel cuore.






Sù, non piangere
Persino le alte stelle
Si spegneranno.





Prima del sonno
Gioco con sogni vani
Nero baratro.






M'impaura il cuore
Di sogni paludosi
L'ansito oscuro.






Ondeggiano le
Ampie chiome dei pini
Scrosci di pioggia.





Dietro i vetri
Osservo la tempesta
Come in un bozzolo.






Il tempo fugge
Insegue la mente
Estati lontane.






Dorato filtra
Il raggio mattutino
Sospeso incanto.





Vago profumo
Ti rivedo bambina
Come in un sogno.






Lontane stelle
Vaga la mente al loro
Freddo richiamo.






Fondo incanto
La notte è un fiume
Lento e silente.





In me dilaga
A sera l'ora assente
Buio nel cuore.






Inverno a Roma
Dolce come un pallido
Sogno d'estate.






Il tuo sorriso
Illumina la stanza
Sole d'inverno.





Sul cocuzzolo
Un bozzolo di case
Fumo che sale.






Alti camini
In volute a spirale
Cala la sera.






Odor di legna
Di cibo e di brace
Finestre chiuse.





Tira tramontana
Il pellegrino sogna
Deschi fumanti.






Cerchia la cima
Un bozzolo di case
Quasi presepio.






Bianche volute
Sentore di Natale
Limpido cielo.





Wisky dorato
In grembo il gatto
Spire di fumo.






Occhi serrati
Farfalle colorate
Il gatto sogna.






Sotto il salice
La mente si disperde
Bianca nuvola.





L'altra mattina
Una ridda di versi
Come dirli?






Come un rimorso
In sogno sei tornata
Brusco risveglio.






Il nostro amore
Già così rigoglioso
Ecco sfiorisce.





Un altro Haiku?
Tutto è stato detto
Non insistere.



















This page and all contents are Copyright © 

 
Menu Poesie

 
Primavera
Estate
Autunno
Inverno
Nuove
Risonanze ZEN