I Santi Patroni dei Giuliano-Dalmati 
Chiesa di san Marco Evangelista in Agro Laurentino

gdea

...........San Marco Evangelista..........
§
Quartiere Giuliano-Dalmata di Roma

 
 
Rappresentazione di Sant'Eufemia la santa patrona di Rovigno d'Istria


de

 
Questa rappresentazione di Sant'Eufemia fa parte di un gruppo di mosaici che rappresentano i santi delle principali città istriane, fiumane e dalmate (oltre che di Gorizia, Trieste e Venezia). Tale importante opera venne commissionata a Nino Gortan della famosa scuola mosaicista di Spilimbergo dagli esuli giuliani ed ebbe l'onore di essere benedetta dal Papa Giovanni Paolo II il primo maggio del 1984 in San Pietro a Roma:

GdeA



 
Qui sotto una tabella con i 18 santi e le relative città giuliano-dalmate in cui sono venerati e di cui sono patroni:

 
San Servolo 
San Nazario 
San Isidoro 
San Girolamo 
San Vito, San Modesto e Santa Crescenzia 
SS. Ilario e Taziano 
San Giorgio 
San Martino 
San Stefano 
S. Madonna della Salute 
San Gaudenzio 
San Mauro 
San Nicolò 
San Tommaso 
Sant'Eufemia 
San Giusto 
San Marco 
Sant'Anastasia

Buie 
Capodistria 
Cherso 
Dalmazia 
Fiume 
Gorizia 
Laurana, Pirano e Rovigno 
Lussinpiccolo 
Montona 
Neresine 
Ossero 
Parenzo 
Pisino 
Pola 
Rovigno 
Trieste 
Venezia 
Venezia

 
Mentre risale al 28 maggio 1984 la presentazione nella Chiesa di San Marco Evangelista in Agro Laurentino, nel quartiere Giuliano-Dalmata di Roma, ove vennero alfine collocate nell'apposita Cappella edificata a fianco della chiesa. La cerimonia per la collocazione dei pannelli venne concelebrata dall'Arcivescovo di Gorizia Mons. Antonio Vitale Bonmarco, dall'Arcivescovo di Trieste Mons. Lorenzo Bellomi e del vescovo di Vittorio Veneto Mons. Eugenio Ravignani, con la partecipzione di padre Flaminio Rocchi.


        


  GdeA
Nella Chiesa di S. Marco Evangelista i rovignesi avevano collocato anche questa bella statua di sant'Eufemia. Una volta però edificata la nuova Chiesa la statua di sant'Eufemia (così come quella di S. Vito) non aveva trovato una adeguata sistemazione:
GdeA



 
Ora la statua di Sant'Eufemia ha trovato degno ricetto, insieme a quella di S. Vito, nell'Archivio Museo della Città di Fiume presente nel Quartiere Giuliano dalmata di Roma. Per restare nell'ambito della Chiesa di San Marco Evangelista voglio qui riportare anche la pala della Madonna dell'Esilio, olio opera del pittore zaratino Andrea di Fossombrone, dono di Nina Salata Bracco. La pala rappresenta la Madonna Eufrasiana di Parenzo contornata da due angeli inginocchiati: quello alla sua sinistra porge l'Ampolla delle Lacrime e l'Angelo alla sua destra il Rosario della Speranza. La cornice del quadro è significativamente contornata da una corona di spine simbolo della sofferenza dell'ESILIO. La pala una volta era situata dietro l'altare principale della vecchia chiesa ed ora, nella nuova è relegata nella canonica e versa in un cattivo stato di conservazione:




 
Situati sotto il Trono della Madonna sono riuniti i santi patroni di Fiume, della Dalmazia e di Pola. Rispettivamente: San Vito con la Torre Civica; san Girolamo con a Fianco un leone (che richiama sia la nota avventura del santo seguito mansuetamente da un leone che gli storici rapporti con la Serenissima Repubblica di Venezia) e San Tommaso Apostolo recante il simbolo principale di Pola, la Rena. Ingrandendo il dettaglio di San Vito si può notare un particolare interessante per i rovignesi:


 
Dietro San Vito infatti si staglia l'inconfondibile profilo di Rovigno dominato dal Duomo di Sant'Eufemia. Per concludere questa breve digressione sulla parrocchia di San Marco Evangelista del quartiere Giuliano-Dalmata di Roma voglio presentare anche la bella vetrata donata dagli esuli alla chiesa che, sotto la figura di San Marco, riunisce gli stemmi di Fiume, Gorizia, Istria, Trieste e Dalmazia. La vetrata venne benedetta dall'arcivescovo di Gorizia e Gradisca Padre Antonio Vitale Bommarco, profugo chersino,  il 13 dicembre del 1996 alla presenza dell'allora sindaco di Roma Francesco Rutelli.; del sindaco di Gorizia, dott. Gaetano Valenti, profugo da Parenzo, dell'assessore Neri di Trieste in rappresentanza del sindaco Riccardo Illy.




 
GdeA

 
 


Santi nella devozione popolare
Sant'Eufemia di Rovigno
Iconografia di Sant'Eufemia
I Santi del Quartiere Giuliano