Avv. Stefano Angelini qm Antonio 1768-1838 
    

Padre di Antonio, l'autore del Compendio di alcune Cronache di Rovigno, e figlio di Antonio, autore delle Notizie storiche di Rovigno dal 1400 al 1797.  Seguì come il padre la carriera nella magistratura, fu uno dei 4 Assessori nel Tribunale di Appello di Capodistria. Dalla relazione di Cesare Bargnani del 17 ottobre 1806 che serviva a ragguagliare Napoleone sullo stato della nuova provincia, risultava essere in credito di due mesi del suo stipendio di assessore (500 Lire), avendo un assegno annuo di 3 mila lire venete o di 2 mila in moneta di Milano (dal novembre 1805, a tutto aprile 1806). Nel periodo austriaco, dall'aprile 1814, fu uno dei sette Avvocati del Tribunale Collegiale di Rovigno. Di spiriti liberali, e quindi appartenente al partito filo francese, che raccoglieva l'intellighenzia borghese, al passaggio dell'Istria sotto il Regno d'Italia del I° Impero Napoleonico, partecipò come Consigliere al Governo Provvisorio della Provincia, come da editto del Generale Séras, Comandante la 5° Divisione dell'Armata d'Italia:


Armée d'Italie
Division
ENPIRE FRANÇAIS
Au Quartier Géneral à Trieste
Le 15 Frimaire an. 14
SERAS GENERAL DE DIVISION
Commandant la 5^ Division de l'Armée d'Italie
D'après la demande che lui est faite par les Députés de la Province d'Istrie, de nommer oun Governament provisoire pour
remplacer l'ancien qui est parti à l'approche de l'Armée Français, nomme provisoirement

           M. Ange Calafati President
      et M.M. François Conte Bocchina
              Nicole Papadopoli
              Nicole Del Bello
              Barthelomi Colombani
              Antoine Lugnani
              Etienne Angelini (Conseillers)

     Ce Gouvernement renplaçerà en tout l'ancien, surveillera les tribunaux et tous les offices de la Province, remplaçera les
fonctionnaires qui ont quitté leur emploi, et leur donnera oune nouvelle organisation s'il le juge à propos.

Toutes les authorites qui existent à présent dans la Province d'Istrie reconnoitront sous leur responsabilité le Gouvernament
Provisoire établi par moi, qui commençera a entrer en fonction et sera installé le 18 Frimaire lundi prochaine.

Le Gouvernement fisera lui meme les appointements de M. le President, e ceux de M.M. les Conseilleurs.

                        Le Général Séras

__________________________


Armata d'Italia
Divisione
IMPERO FRANCESE
Dal Quartiere Generale a Trieste
Il dì 15 Frimale anno 14 - 6 Decembre 1805
SERAS GENERALE DI DIVISIONE
Comandante la 5^ Divisione dell'Armata d'Italia

Dietro la ricerca fattami dalli Deputati della Provincia d'Istria di nominare un Governo Provvisorio per rimpiazzare il precedente
ch'è partito all'avvicinamento dell'Armata Francese, nomino provvisoriamente

              Il Sig.r   Angelo Calafati Presidente
              Li Sig.ri  Francesco co. Bocchina
                         Niccolò Papadopoli
                         Niccolò del Bello
                         Bartolo Colombani
                         Antonio Lugnani
                         Stefano Angelini (Consiglieri)

      Questo Governo rimpiazzerà in tutto il passato, sopravveglierà li tribunali, e tutti gli offici della Provincia, sostituirà nuovi
funzionari a quelli che avessero abbandonati i loro impieghi, e darà una nuova organizzazione, se lo credesse opportuno.

Tutte le Autorità che presentemente esistono nella Provincia d'Istria riconosceranno sotto loro responsabilità, il Governo Provvisorio
stabilito da me, ch'entrerà in attività, e sarà installato lunedì prossimo, 18 Frimaire - 9 Decembre.

Il Governo stesso fisserà gli appuntamenti del Presidente, e quelli dei  SS.ri Consiglieri.

                    Il Generale Séras

 
Tale Governo provvisorio durò in carica solamente 2 mesi, cioè sino a che il vicerè Eugenio con decreto del 1 febbraio 1806 stabilì che il compito di governare l'Istria ex-veneta spettasse ad un Magistrato civile, un Intendente di Finanza e a un Delegato di Polizia i quali avevano come loro sede l'ex capitale veneta, Capodistria. Al magistrato civile venne però assegnato lo stesso Calafati che a sua volta nominò 6 Delegati di governo col compito governare gli affari politici ed economici dei circondari dell'Istria ex-veneta.
Pur avendo ricoperto tale rilevante carica sotto il governo francese, di lui non abbiamo altre notizie, cosa assai strana essendo il padre di quell'Antonio Angelini, autore di una abbondente messe di dati cronachistici su Rovigno. La cosa può avere una certa giustificazione per il fatto che in pieno periodo austriaco era poco opportuno ricordarne i trascorsi napoleonici.

 
E P I G R A M M A

 

 
avv. Antonio Angelini qm Angelo 1734-1808
dott Giuseppe Angelini qm Giacomo 1762-1838
avv. Stefano Angelini qm Antonio 1768-1838
dott. Giacomo Angelini qm Giuseppe 1789-1858
Antonio Angelini qm Stefano 1798-1863
Pietro Angelini qm. Giacomo 1819-1903 ~

n



This page and all contents are Copyright ©